Energie D'Oriente, 12 - 13 - 14 Settembre 2014 l'Oriente arriva a Roma

Relatore Dottoressa Lucia Tommasini

Chi sono

Lucia Tommasini ha vissuto l'esperienza indiana con il nome di Kiran Pandita – Luce della Saggezza - e l'esperienza tibetana con il nome di Karma Tendzin Drolma –Colei che dà la Libertà -. Ha dedicato la sua vita alla ricerca di punti di congiunzione tra oriente e occidente con la finalità precipua di trasmettere compassione e conoscenza.

Libero docente Terapia Craniosacrale Universita Tor Vegata.
Presidente del Centro Intenazionale Lavori Umano Sociali.
Direttore della Scuola di Naturopartia Biodinamica.
Dottore in Ayurveda, International Ayurveda Open University, Poone
Libero docente Ayurveda Counselling International Ayurveda Open University, Poone
Reiki Master, India
Membro della CranioSacral Society, U.K.
Membro dell' International Institute of Reflexology, U.S.A.
Membro del Comitato scientifico di Benessere Csen
Membro del Comitato scientifico del S.I.N.A.P.E. FelSA CISL, Italia


Rato Rinpoche, eminente figura del mondo tibetano l'ha guidata nella vita quale padre spirituale.
Amchi Yeshe Donden è stata la guida per lo studio e la comprensione del Gyu Shi, l'arte della
guarigione tibetana.
Vaidya N.V.K. Varier, è stato maestro e guida nello studio e nella comprensione dell'Ayurveda.
Vaidya Ashwin Barot, è stato anch'egli maestro e guida nello studio e nella comprensione dell'Ayurveda.
Ha arricchito i suoi studi biodinamici con la Terapia Craniosacrale secondo la scuola di John Upledger, e l'utilizzo del cristallo secondo l'insegnamento di Marcel Vogel.
Ha approfondito la ricerca sul Simbolismo del corpo umano al fine di trovare una spiegazione e una collocazione del fenomeno chiamato malattia.
Opera quale terapeuta olistico psicodinamico secondo la legge 4/2013 e dirige i corsi della scuola di Naturopatia Biodinamica e organizza laboratori esperienziali di contemplazione.


Telefono347 301 7352 - 0744 749261
emaill.tommasini123@gmail.com
sito internet www.heal-school.org


Aforismi da Energie d'Oriente

"Chi non cambia è solo il saggio più elevato o lo sciocco più ignorante. (Confucio)"